L’Unione fa la Forza

Salve ragazzi! Perdonate l’assenza prolungata ed inattesa, quest’anno il Qi-Long è  partito decisamente con il piede sbagliato.

Per farmi perdonare, vi porto un po’ di materiale nuovo: una piccola idea per incentivare il gioco di squadra in Fate, il celeberrimo gioco di ruolo di recente tradotto in italiano dalla Dreamlord Press.
(Se ancora non lo conoscevate, potete rimediare immediatamente, visto che il regolamento di FATE è consultabile gratuitamente, attraverso la SRD online – che trovate qui – o scaricabile dal negozio online della Dreamlord in .pdf attraverso la formula “pay what you want”).

Let the Party begin!

Molto di frequente gli eroi di una storia collaborano fra di loro, sono alleati o perseguono un fine comune. Ci sono occasioni in cui, tuttavia, il legame che li unisce trascende i limiti di una semplice alleanza, diventando un simbolo, un aspetto cruciale della loro storia. Che si tratti di una lega di superuomini, di un trio di soldati d’elite, o della classica banda di esploratori di sotterranei, il gruppo di cui fanno parte è protagonista delle vicende narrate tanto quanto lo sono i singoli eroi.

L’unione, l’amicizia e la fiducia reciproca sono solitamente i temi portanti di queste storie, nelle quali gli eroi si trovano spesso ad affrontare minacce che possono superare solamente lavorando insieme. Anzi, spesso capita che le sfide che si trovano ad affrontare non siano che un pretesto, una scusa per mostrare come mettendo da parte le loro differenze ed agendo come una squadra gli eroi possano trionfare.

In Fate è facile giocare storie di questo tipo, basta inserire nella partita il Gruppo stesso come Elemento Accessorio. In altre parole, nella fase di creazione della partita, oltre all’ambientazione e ai personaggi, andremo a creare il Gruppo a cui i PG appartengono, definendolo attraverso quattro semplici elementi:

Nome

Ogni Gruppo ha bisogno di un nome, sia che siano i suoi stessi membri a darglielo, sia che gli venga affibbiato da altri. Potreste averlo già in mente quando iniziate la partita, o potete aspettare che gli eventi in gioco vi suggeriscano quello più adatto.

Esempi: La Compagnia dell’Amuleto; Z-Team; I Disinfestatori; …

Concetto Base

Il Concetto Base del gruppo funziona esattamente come quello di un normale personaggio: è l’Aspetto che riassume chi sono e cosa fanno i suoi membri. Parlatene insieme al tavolo e sceglietelo seguendo le linee guida date per i personaggi, ma cercate di focalizzarvi su ciò che unisce i vostri personaggi (hanno la stessa missione? sono tutti uomini fuori dal comune? si sono addestrati insieme? …).

Durante il gioco, ogni membro del gruppo (tendenzialmente ogni PG, quindi) potrà invocare questo Aspetto come se fosse scritto sulla propria scheda. Si tratta quindi di un elemento molto importante all’interno della partita, da scegliere con attenzione.

Esempi: Avventurieri vagabondi in missione; Mercenari da strapazzo; Cacciatori di fantasmi professionisti…

Problema

Oltre al Concetto Base, ogni Gruppo deve avere un Problema che accomuna i suoi membri e che complica le loro vite. Anche in questo caso, il Problema deve essere creato insieme, dato che andrà ad influenzare in maniera piuttosto preponderante la partita. Cercate di collegarlo ad uno o più dei Grandi Problemi dell’ambientazione, in modo da legare a doppio filo i personaggi al mondo di gioco.

Come per l’Aspetto Base, il Problema del Gruppo può essere utilizzato per Tentare ogni suo membro, qualora se ne presentasse l’occasione. Non solo, la natura di questo Aspetto fa sì che esso possa essere utilizzato anche per Tentare più di un personaggio alla volta!

Esempi: Il Nemico è ovunque; Ingiustamente ricercati dalle autorità; Sono solo dei ciarlatani!; …

Reputazione

La Reputazione, infine, è l’Aspetto che descrive la fama che circonda il Gruppo: se e quanto sono famosi (o famigerati!), il motivo per cui sono noti, ed in generale come possono aspettarsi di venir accolti dalle altre persone. Si tratta indubbiamente di uno degli Aspetti più flessibili e soggetti a cambiamenti, fra quelli che caratterizzano il Gruppo.

Esempi: La nostra missione è nota solo ai più saggi fra gli Alleati; I migliori figli di buona donna sulla piazza; Chi chiamerai?

Una volta scelto il nome del Gruppo e i suoi tre Aspetti, scriveteli su un foglietto e tenetelo sul tavolo assieme alle schede dei personaggi. In questo modo li avrete sempre sott’occhio e sarete in grado di integrarli con naturalezza nella vostra storia.

Talenti di Gruppo

Se volete sottolineare ancora di più la speciale relazione che lega i vostri personaggi, potete farlo attraverso una speciale categoria di Talenti, i “Talenti di Gruppo”.

I Talenti di Gruppo non sono legati ad alcuna Abilità, ma possono essere acquisiti da chiunque faccia parte di un Gruppo. Come spiegato sopra, il loro scopo è quello di dare risalto al Gruppo nel  suo insieme, piuttosto che alle capacità di un suo singolo membro. Per questo motivo, essi devono essere costruiti in modo da coinvolgere i propri compagni, oppure uno degli Aspetti del Gruppo.

Potete utilizzare gli esempi riportati qui sotto come linee guida per costruire i vostri Talenti di Gruppo.

Esempi:

Tutti per uno

Una volta per scena, puoi garantire un bonus aggiuntivo di +2 ad un membro del tuo gruppo che stai aiutando con un’abilità combinata, se l’azione in cui aiuti è basata sulla coordinazione fra i membri del gruppo.

Uno per tutti

Una volta per scena, puoi intercettare un singolo attacco diretto contro uno o più dei tuoi compagni di Gruppo che si trovano nella tua stessa Zona. L’attacco viene ridiretto su di te, e tu ottieni una difesa Media (+1) contro di esso. Puoi utilizzare questo Talento più di una volta per scena, ma devi spendere un Punto Fato per ogni utilizzo oltre al primo.

Combo!

Una volta per scena, quando un altro membro del tuo Gruppo forza un avversario a subire una conseguenza, puoi spendere un punto fato per aumentare di uno il livello della conseguenza (da lieve a moderata, da moderata a severa), a patto che tu sia in grado di attaccarlo. Se l’avversario stava già subendo una conseguenza severa, dovrà subire quella più una seconda conseguenza, oppure essere messo fuori combattimento.

A che servono gli amici?

Una volta per scena, quando un altro membro del tuo Gruppo accetta una Tentazione, puoi scegliere di ricevere anche tu un Punto Fato e venir coinvolto nella complicazione generata da quella Tentazione. Non puoi usare questo Talento se sei tu stesso a Tentare un membro del tuo Gruppo.