Una Malizia Senza Sonno

Questa volta condivido con voi del materiale per uno dei miei gdr preferiti, Burning Wheel.
Parlo di un nuovo Emotional Attribute, strettamente legato ad una nuova “scuola” di magia, pensato per personaggi dai torni decisamente cupi e (come minimo) anti-eroici.

Nella campagna che sto giocando al momento avevamo bisogno di una magia più subdola della normale Sorcery, una sorta di via di mezzo fra i sussurri di Vermilinguo e le classiche maledizioni delle streghe di film come The Craft o Season of the Witch, o della seconda stagione di Penny Dreadful.

Così abbiamo creato la Malizia e il Malocchio, che permettono a coloro che sono marchiati dall’oscuro tocco degli spiriti di utilizzare il proprio odio e la propria invidia per stregare i nemici.
Testando le regole in gioco siamo rimasti piuttosto soddisfatti dal risultato: abilità e attributo generano una bella spirale di autodistruzione che ben rappresenta il circolo vizioso che avevamo in mente quando siamo partiti con la nostra idea.

Potete scaricare il file con le regole da QUESTO LINK (solo in lingua inglese, purtroppo, per ragioni di omogeneità e riferimenti al manuale di BW), giusto in tempo per Halloween!

Impugnate le vostre torce!

E’ partito il Kickstarter per finanziare al pubblicazione di Torchbearer, il nuovo progetto del team di Burning Wheel e Mouse Guard.

Si tratta di un nuovo gioco, descritto dagli autori come una “lettera d’amore a d&d base”. Meccanicamente è per molti versi simile a BW e MG (dovrebbe piazzarsi più o meno a metà strada fra i due come complessità), ma la fonte d’ispirazione questa volta sono i dungeoncrawl vecchia scuola: i giocatori andranno ad interpretare degli avventurieri, reietti della società che hanno deciso di tentare il tutto per tutto, inoltrandosi in oscuri sotterranei e tombe dimenticate in cerca di fortuna e gloria.

In cosa si differenzia quindi dal buon vecchio d&d?
Bé, è ancora presto per dirlo, ma dalle preview è già possibile vedere quali saranno il tono e gli obiettivi del gioco.
La base meccanica di Torchbearer è Mouse Guard, per cui durante il gioco non sarà importante solamente vedere come i personaggi agiranno durante le loro avventure, ma anche cosa li spinge ad andare avanti, le loro motivazioni e le loro convinzioni.
Ma non solo, una delle intenzioni degli autori è anche quella di ricreare al tavolo il senso di urgenza ed oppressione provata dai personaggi man mano che avanzano per gli oscuri e stretti passaggi sotterranei.
In situazioni come questa, i dettagli come la fatica, la fame e la sete diventano di estrema importanza. Nelle profondità della terra, le ombre che strisciano ai confini del cerchio di luce della tua torcia possono celare un pericolo mortale. Ed il gioco ne tiene conto. Come suggerisce il titolo, lasciar cadere la propria torcia in Torchbearer può essere un errore fatale.

Come supporter del progetto, ho ricevuto una preview delle regole per la creazione del personaggio, per cui mi sono buttato e ho deciso di creare un chierico, che ho chiamato come il mio primissimo personaggio di ad&d.
Signori e signore, ecco a voi…

Dreadgon Leach, Human Cleric

Alignment: Law

STATS

Will: 5
Health: 3
Nature (Human): 4 (quietly prepare for the dark times, listen to the elders, do not fear those who prey on us)

Hometown: Bustling Metropolis

TRAITS
Touched by the Gods (1)
Defender (1)

SKILLS

Ritualist 4
Theologian 3
Scholar 2
Fighter 2
Healer 4
Pathfinder 3
Haggler 2

Orator 2

WISES

Senseless war-wise

CIRCLES & RELATIONSHIPS

Circles 4
Relationships: Garth the Sailor, a friend; my dear sister, Lisa the merchant; and my old mentor, Haran the Healer

EQUIPMENT

Resources: 0

Weapon: Mace (Hand/Carried 1)
Armor: leather armor + shield

Other Equip: Holy Symbol (neck 1); Waterskin (belt1) with Water; Backpack with Preserved Rations, Rope and Lantern.

SPELLS

– Fury of the Lords of Life and Death

BELIEF

We must set aside our differences and petty goals, and stand togehter, to triumph over the forces of evil

INSTINCT

Never let anger cloud my judgment

Il processo di creazione è stato abbastanza veloce (non ai livelli di d&d base, ma sicuramente MOLTO più veloce di un PG di BW).
Si parte scegliendo razze e classe, che determinano le caratteristiche di partenza e le abilità speciali; per poi procedere scegliendo la propria Città Natale, che viene usata per scegliere le skill e i tratti del personaggio. Poi si scelgono la specializzazione del personaggio (l’abilità in cui eccelle) e le sue conoscenze. Si risponde a qualche domanda sulla sua Natura e si scelgono eventuali amici, nemici, allineamento ed equipaggiamento.
Infine si danno al personaggio una Convinzione, un Istinto ed un Obiettivo (io non ho scritto l’obiettivo, perché cambia all’inizio di ogni avventura) e si è pronti a partire.
In tutto ci ho messo circa 10-15 minuti, che probabilmente diventeranno meno una volta che si prende la mano col sistema, quindi è perfettamente possibile creare insieme il party dei personaggi subito prima di cominciare a giocare.

Per ora è tutto, restiamo in attesa di ulteriori anticipazioni, e non dimenticate di supportare il progetto, se il gioco vi ispira!

Buone Feste dagli Dei-Drago!

Buone Feste a tutti!

Qui nel Qi-Long siamo tutti estremamente impegnati a festeggiare e a prepararci all’arrivo del nuovo anno, ma non potevamo certo dimenticarci di voi!

Ed infatti abbiamo preparato un piccolo regalino per gli aficionados del blog (o per chiunque passi di qui, a dire il vero): la traduzione in italiano dei primi  due capitoli di Burning Wheel in formato pdf, pronta da scaricare con un semplice click!

La trovate nel link qui sotto:

Burning Wheel ITA

 Ancora buone feste, e  a presto!

The Burning Wheel – Le Fiamme lambiscono il suolo italico

Vi ricordate che vi avevo detto che altre risorse per the Burning Wheel stavano bollendo in pentola? Bene ragazzi, il pranzo è pronto!

Ecco a voi la versione in lingua italiana dei primi due capitoli del manuale Gold di BW (“il Mozzo” e “i Raggi), che spiegano le basi del gioco, permettono di farsi un’idea del sistema e consentono di cominciare già a giocare!

https://docs.google.com/document/d/1qV6_O1YWJO1Ut5_kabmdNXb5huMpAdLyFaUA3s0qASA/edit?pli=1

Come vedete si tratta di un file google docs, il che significa che potete sia visualizzarlo online, che scaricarvelo in formato .pdf per leggervelo con calma.
La veste grafice del documento è volutamente essenziale, in modo da consentirvi di stamparlo senza esaurire il toner della stampante e di poterlo visualizzare con facilità anche su tablet o smartphone.

E’ stato un lavoro che non avrei mai potuto pensare di portare a termine da solo, per cui ne approfitto per ringraziare tutto il team di traduzione (e in particolare Tommaso che si guadagna di sicuro il mio voto come Workhorse per questa sessione)!

 

 

the Burning Wheel – Scheda per la creazione del personaggio

La creazione del personaggio in BW è un processo piuttosto complesso. Per “bruciare” i primi personaggi ci si impiega un sacco di tempo, più che altro speso nello scorrere i lifepath alla ricerca delle combinazioni più vicine al concept del personaggio che si ha in mente, ma anche per tener conto delle varie regolette e per calcolare statistiche e valori. E’ una specie di gioco nel gioco, con un sapore molto particolare, a metà strada fra l’ottimizzare un mazzo di magic e il giocarsi un mini-librogame sul background del proprio PG.
Con un po’ di esperienza il tempo impiegato cala drasticamente, ma rimane il problema di tenere il conto di tutte le variabili che poi andranno scritte sulla scheda, come le diverse skill disponibili, l’età del PG, le risorse a disposizione e via dicendo.
Sulla wiki ufficiale di BW è disponibile una scheda per la creazione del personaggio, pensata proprio per aiutare in questo processo.
Sì, una scheda per fare la scheda.

 Scherzi a parte, personalmente non la trovo molto comoda: il problema è che tiene traccia proprio di TUTTI i valori del personaggio che sta venendo creato, diventando una sorta di seconda scheda, piuttosto che un semplice foglio di riferimento.

Per cui ho deciso di farmene una più semplice da me, e ovviamente non potevo esimermi dal condividerla con voi.

Eccola QUI: Character Burner Sheet

 

Burning Wheel – Scheda per gli scontri sociali

Sono ancora vivo! Sono stato solamente un po’ impegnato.

Ad ogni modo, col supporto del mio collaboratore Nicholas Cage  (nella foto colto durante il chiaro tentativo di portare a termine un Obfuscate), metto a vostra disposizione un pratico schemino riassuntivo delle interazioni fra le varie mosse del Duel of Wits di Burning Wheel, tradotto in italiano (a parte i nomi delle abilità utilizzate, onde evitare incomprensioni).

Non è proprio il massimo dal punto di vista estetico, ma dovrebbe fare il suo dovere: DoW ITA

Al solito, vi invito a segnalarmi eventuali errori o possibili migliorie. Dato che dovrei ricominciare a giocare a BW da qui a poco, è probabile che uppi un simile schemino per le mosse del Fight!, visto che averli sottomano durante la partita aiuta non poco il gioco a scorrere più velocemente.

Burning Wheel – Schema per la gestione dell’Artha

Ho creato un piccolo schemino riassuntivo per la gestione dell’Artha in BW (in realtà ho solo tradotto lo schema alla fine del capitolo che ne parla), in modo da averlo sempre a portata di mano durante le giocate e non dover star ad aprire il manuale ogni volta che serve una rinfrescata.

 

Visto che il materiale in italiano per BW non abbonda, lo posto anche qui in modo da condividerlo con chiunque sia interessato.

ARTHA

The Burning Wheel – Personaggi per La Spada

Il 20 di questo mese presenterò una demo di Burning Wheel a Utopia R, una convention di gdr vicino a Padova.

Del gioco ho già parlato in maniera abbastanza approfondita  in una recensione che ho scritto sulla Tana dei Goblin, per cui se non ne avete mai sentito parlare e volete farvene un’idea cliccate sul link e dateci una letta. Per i più pigri e i tl;dr qui dirò solamente quello che ho scritto sulla presentazione della demo: è un gioco di ruolo fantasy che si concentra sui personaggi che i giocatori andranno a interpretare, su ciò in cui essi credono, e su come le loro azioni cambieranno sia loro che il mondo che li circonda.

E’ anche uno dei migliori gdr che siano mai stati scritti. True story.*

La demo che giocherò si intitola “la Spada” ed ha come premessa una situazione molto familiare a chi abbia mai giocato a d&d: il momento della divisione del tesoro.

I personaggi sono un gruppo di avventurieri abbastanza classico (c’è il nano guerriero, il bardo elfico, il ladro umano e anche una sorta di skaven, che funge da guida), imbarcati nella più classica delle avventure: la cerca per una spada leggendaria.

In d&d la sessione comincerebbe con il gruppo che parte per l’avventura, magari all’inizio di un bel dungeon, pieno di trappole e antichi guardiani. In questa demo invece tutto questo è già successo: il dungeon è già stato esplorato, i mostri già stati sconfitti, le trappole sono già state disinnescate e i personaggi si trovano finalmente di fronte alla tanto ambita spada.

Ed è qui che inizia il bello: perchè la spada è una, ma loro sono in quattro, tutti con ottime ragioni per reclamarla. Chi porterà la spada fuori dal sotterraneo? Come farà ad impossessarsene? Cosa accadrà dopo? Cosa faranno gli altri?

Ed ecco il cast dell’avventura, le schede dei 4 PG che ho tradotto in italiano per la convention:

Brechtanz il nano

fidhean il bardo

Robard il ladro

Ssisz il roden

 

*se masticate l’inglese, QUI trovate la preview ufficiale delle meccaniche base del gioco.