Il Santuario del Tempo

Una recente discussione sul forum della Tana dei Goblin mi ha dato qualche idea per espandere uno dei dungeon che ho postato qui qualche tempo fa.
L’idea di partenza era quella di creare una mappa molto semplice ed aggiungervi una trappola o una serie di ostacoli simili a quelli della prima, ma basati sulla manipolazione del tempo invece che sul teletrasporto.
Alla fine però, quasi senza rendermene conto, mi sono trovato a dettagliare tutte le stanze del nuovo livello… per cui ho deciso di lavorarci ancora un po’ su e creare una sorta di mini-modulo che potesse essere potenzialmente inserito in una qualsiasi campagna senza troppi sforzi.

Il risultato è nel file .pdf che trovate in fondo a questo articolo: scaricatevelo e fatemi sapere che ne pensate.

Prima di correre al download, però, un paio di note preliminari:

Il primo livello del dungeon (quello del post linkato prima) è pensato per confondere e tener fuori gli intrusi, mentre questo ospita il laboratorio del mago che l’ha creato. Di conseguenza vi potrete trovare diverse stranezze (anche pericolose) ma pochi incontri e poche trappole vere e proprie. Molti dei pericoli che il livello nasconde sono delle “esche” e richiedono che i PG decidano consciamente di prendere dei rischi per attivarsi.
I Personaggi curiosi possono finire in grossi guai e/o trovarsi molto cambiati alla fine dell’avventura, mentre quelli più cauti potrebbero uscirne abbastanza facilmente senza nemmeno un graffio.
Se volete rendere un po’ più vivace l’esplorazione potete inserire qualche incontro o dei mostri erranti a tema (potrebbe essere una buona occasione per utilizzare l’ottima Tabella dei demoni e creature immonde di Terre Tormentate), ma mantenere il dungeon semivuoto gli conferisce un ulteriore alone di mistero che, personalmente, trovo più adatto allo stile dell’avventura.

Secondariamente: il tesoro del dungeon (il meccanismo nella sala centrale) è un oggetto molto potente, tanto che potrebbe sembrarvi troppo potente. Considerando però tutto quello che devono affrontare i PG per entrarne in possesso, la natura stessa della torre e la pericolosità intrinseca dei Piani Esterni, a me sembra tutto sommato più che accettabile.

Ok, la smetto di tirarla per le lunghe, eccovi il file promesso… Siete veramente pronti ad addentrarvi fra i segreti del Santuario del Tempo?

 

4 thoughts on “Il Santuario del Tempo

  1. Ma è fantastico! Presto nel mio sandbox! Molto intrigante il fatto che la torre compaia e scompaia: se i personaggi sono dentro la torre mentre questa scompare, servirà una tabella per vedere dove riappare! Personalmente, ci metterei una serie di luoghi vicini e lontani nel mondo di gioco, e ovviamente qualcosa di molto peggio, come Carcosa, Barsoom o Yuggoth!! 😀

  2. Bell’idea! E considerando che la torre viaggia anche nel tempo potrebbe essere possibile che appaia sempre nello stesso posto, ma in un’epoca diversa…
    A ben pensarci la tabella potrebbe essere usata anche per i fallimenti dei teleport o per altri portali magici…

Comments are closed.