Tenra Bansho è qui!

Finalmente ho ricevuto la mia copia cartacea di Tenra Bansho Zero!

I manuali!

Wow, che dire… c’è un sacco di roba!
Due manuali (uno di ambientazione, tutto a colori a pagine lucide, e uno di regolamento vero e proprio, in bianco e nero), un piccolo fumetto introduttivo che permette di farsi un’idea del setting in due minuti, e quelle cose che sembrano cartoline, ma in realtà sono dei comodissimi riassunti di alcune regole di gioco!
Tutto racchiuso in una pratica scatolozza di cartone aperta da un lato.

Sono contento di aver preso la versione cartacea, il .pdf del manuale mi era arrivato già da tempo, ma il gioco è talmente denso da risultare veramente difficile da giocare senza avere un manuale fisico a portata di mano.

Una pagina del fumetto introduttivo

In più, i manuali sono graficamente stupendi, è un vero piacere sfogliarli e devo dire che comunicano perfettamente il feeling del setting.
Ci sono veramente tante cose da dire, sia sul gioco che sui manuali in sé, gli autori hanno fatto senza ombra di dubbio un ottimo lavoro. Per questo ho deciso che un solo post non bastava e che era meglio spezzare la mia recensione di TBZ in due parti (in tre, se contiamo anche questa…): una per il manuale di ambientazione, l’altra per quello delle regole.